Cesaria Evora

Cesaria Evora, o Cize la diva de los pies descalzos, come la chiamano gli amici, è considerata la migliore esecutrice della Morna, quella particolare musica che è l’espressione del Paese. Morbida e ipnotica, melanconica e dolce, canta il sentimento della lontananza, della separazione e del ricordo di ciò che non c’è più.Le storie che racconta con originalità parlano di abbandoni, di esilio, della difficoltà del vivere, con linguaggi e ritmi che bene si mescolano, narrando il passato per proiettarsi sul futuro, dando così una speranza di vita migliore. Ne è un esempio la sua canzone “Africa Nossa”:Salsa, fado e samba fanno da base a una voce straordinaria, che canta in creolo, in portoghese, la saudade lusitana e le danze del solstizio d’estate, le preghiere alla Vergine Maria e i carnevali pagani.Cesaria è nata a Mindelo nel 1940. Il padre, un violinista nomade, morì giovane e lasciò la moglie con sette figli ancora piccoli. La maggior parte dei ragazzi emigrò, tranne la giovane artista che, a 16 anni, iniziò a cantare. Mindelo, come tutte le città con un porto, aveva un’intensa vita notturna. La musica era dappertutto, e Cesaria, ben presto, divenne un personaggio di quelle serate. Con il declino del porto alla fine degli anni ’50 e l’indipendenza dal Portogallo nel 1975 tutto questo finì. Molti musicisti emigrarono, ma non lei, che smise però di cantare in pubblico. Il grande cambiamento avvenne nel 1985, quando l’Organizzazione,delle donne ca-poverdine chiese all’artista di partecipare al la registrazione di un album di musica nazionale. La cantante, che non aveva mai voluto abbandonare il Paese, si recò a Lisbona per la registrazione. Lì incontrò il suo attuale produttore, José Da Silva che, conquistato dalla sua interpretazione, le propose un debutto da solista. L’album uscì a Parigi nel 1988, ottenendo un grande successo. Da allora la sua fama è stata un crescendo, da “Miss Perfumado” nel 1992 a “Rogamar”, ultimo disco del -2006. I suoi pezzi raccontano ancora oggi la vita, i sentimenti, la storia di Capo Verde, mescolando il blues con ritmi africani e brasiliani, in un’interpretazione unica e originale.

Video (clicca per visualizzarli)

 

berona01Sangue Berona

berona02Besame Mucho

berona03Amor di Mundo

berona04Lua nha Testemunha

berona05Africa Nossa

berona06Angola

berona07Beijo Roubado

berona08Cabo Verde

berona09Carnaval de São Vicente

berona10Fada

berona11Mar de Canal

berona12Miss Perfumado

Discografia

La Diva Aux Pieds Nus (1988), Distino de Belita (1990), Mar Azul (1991), Miss Perfumado (1992), Cesária (1995), Cabo Verde (1997), Café Atlantico (1999), São Vicente di Longe (2001), Voz d’Amor (2003), Rogamar (2006,) Nha Sentimento (2009), Sodade – Les Plus Belles Mornas de Cesária (raccolta di successi, 1994), Club Sodade (1996), Live à L’Olympia ( 1996), Colors of the World (1997), Best Of’ (1998), Anthology (2002), Anthologie – Mornas & Coladeras (2004), Live D’Amor (2004 ) Capo verde terra d’amore.