La miglior guida che possiamo consigliarvi è quella della categoria “far da se”.Assolutamente niente contro i villaggi turistici, che anzi, offrono tutte le comodità necessarie per una bella vacanza.Ma la nostra idea rimane sempre il far da se per molteplici motivi:Per prima cosa non abbiamo orari da rispettare e questo è già una grande bella cosa perché Capo Verde non è una terra frenetica come la nostra. Una vacanza auto-gestita poi garantisce maggior “esplorazione” della o delle isole. Non dimentichiamoci poi che vivere in villaggio è come giocare in casa… la vera Capo Verde sta fuori. Quindi ecco procederemo:– Studiamoci le isole una ad una per capire qual è quella che fa per noi.– Una volta scelta l’isola si passa alla fase VOLI. Per le isole di Sal e Boavista lo sbarco è diretto, ma per le altre isole bisogna guadagnarsi una buona coincidenza! Una volta che abbiamo in mano il biglietto aereo, o la prenotazione, potremo richiedere il visto turistico scrivendo a www.tuttocapoverde.it specializzata su Capo Verde , in grado di farli al costo di 35 EURO anziché 50 EURO che chiede l’abasciata. Il visto è rilasciato* solo nei passaporti con una validità di almeno 6 mesi e per un massimo di 90 giorni.