SOS cachorros & gatos de Cabo Verde E’ una associazione nata dalla volontà di alcune persone che vivono e lavorano a Sal, di migliorare la situazione dei cani e dei gatti dell’isola.Diversamente dall’Europa, dove e’ difficile vedere cani liberi per strada, qui a Capo Verde c’e’ una diversa cultura degli spazi. Come in molte regioni sub-tropicali le strade, le piazze, le spiagge etc. sono vissute come spazi liberi ed e’ quindi normale che sia bambini che cani giochino e girino senza grosse restrizioni.L’arrivo del turismo europeo ha creato aree dove cani e gatti trovano più cibo e attenzioni (hotel, resort) e dove sono quindi spinti dalla natura a migrare. La presenza di questi animali all’interno delle aree aperte delle strutture turistiche può però causare fastidio ad alcuni turisti che i lamentano. Purtroppo la reazione a queste rare lamentele, sia da parte delle autorità che da parte degli hotel o anche delle singole persone, e’ spesso stata quella di avvelenare gli animali con polpette alla stricnina.L’avvelenamento non solo e’ inumano, dolorosissimo e rischia di colpire anche animali di proprietà e bambini, ma, soprattutto, NON risolve il problema.Migliaia di studi scientifici dimostrano infatti che l’unico metodo efficace per il controllo e la diminuzione della popolazione di randagi e’ la sterilizzazione.Chi fosse interessato può richiederci bibliografia in merito. La nostra associazione e’ stata fondata principalmente per ottenere l’abolizione dell’avvelenamento con stricnina, pratica ormai abbandonata in tutto il mondo, proponendo soluzioni alternative quali sterilizzazione, censimento della popolazione canina, cura delle principali infezioni della pelle, in modo da risolvere sia il problema della sovrappopolazione che potrebbe creare fastidi alle strutture turistiche, sia garantire una convivenza più sana e serena con cani e gatti di Sal. Per raggiungere questi obiettivi la nostra associazione si sta battendo su diversi fronti:

1.    campagne gratuite di sterilizzazione e cura delle infezioni da pulci, zecche e vermi intestinali di cani e di gatti per ridurne e controllarne il numero e per garantirne la salute di base.

2.    educazione nelle scuole per una gestione responsabile degli animali da compagnia.

3.    accordi con le autorità per aiutarle a gestire le emergenze evitando il ricorso, sempre ingiustificabile, all’avvelenamento.

4.    accordi con le strutture turistiche per una gestione ragionevole degli animali randagi, evitando il ricorso, sempre ingiustificabile, all’avvelenamento.

Potete trovare piu’ informazioni in merito alla nostra associazione sia visitando il bloghttp://sos-cats-dogs-cape-verde.blogspot.com/

che la pagina facebookhttp://www.facebook.com/pages/SOS-CachorrosGatos-de-Cabo-Verde/159367207456987

logo