A Capo Verde per aiutare i Villaggi dei BambiniAttraverso lo splendore della natura e dei paesaggi fantastici di Capo Verde, è possibile intravedere quella parte di territorio rimasta nella miseria, dove i moltissimi bambini orfani e abbandonati soffrono ancora per le strade dimenticate dal turismo. È proprio per cercare di risolvere questa situazione terribile, che l’associazione internazionale SOS Villaggi dei Bambini ha organizzato fin dal 1980 numerosi programmi di sostegno ed accoglienza per i minori in difficoltà che abitano le isole dell’arcipelago.SOS Villaggi dei Bambini ed il governo di Capo Verde hanno stipulato un accordo di collaborazione nel gennaio del 1981, per sostenere assieme la lotta contro l’abbandono infantile. Il primo Villaggio dei Bambini è sorto ad Assomada, un piccolo paese di montagna poco distante da Praia, la capitale dell’isola di São Tiago. Nello stesso periodo è iniziata la collaborazione con l’ICS, l’Instituto Caboverdeano de Solidariedade, una ONG locale guidata da Orlando Mascarenhas.Nel 1984 il Villaggio SOS e l’Asilo SOS erano ormai terminati e nel 1988 è sorta la prima Casa del Giovane SOS, per accogliere e sostenere i ragazzi più grandi. Annessa alla struttura è stato organizzato anche un laboratorio di sviluppo professionale, per formare i giovani del villaggio ad un lavoro che li possa rendere autonomi.Con l’arrivo degli anni ‘90 sono iniziati i lavori di miglioramento delle strutture scolastiche, per permettere a tutti i ragazzi dell’isola di ricevere un’istruzione anche nei piccoli paesini rurali. A Praia è stata aperta la grande scuola elementare e media, gestita direttamente dalle autorità scolastiche nazionali.Nel 1997 i ricorrenti problemi sociali ed economici delle isole hanno spinto all’apertura di un secondo Villaggio SOS. Oggi a Capo Verde è possibile trovare due Villaggi SOS, una Casa del Giovane SOS e due Asili SOS, per sostenere nel miglior modo possibile tutti i bambini ed i ragazzi dell’arcipelago che sono rimasti senza una famiglia.Una nuova mamma ed il suo KuskusAll’interno dei Villaggi SOS, i bambini in difficoltà di Capo Verde sono accolti in una nuova famiglia, curati e protetti da una “Mamma SOS”, un’educatrice professionale che si occupa dei piccoli come se fosse una vera e propria mamma.Isabel lavora come Mamma SOS a Capo Verde già da alcuni anni: avvicinandosi alla casa in cui abita, il profumo di Kuskus che esce dalla sua cucina attrae il naso e la gola dei ragazzi di passaggio… specialmente dei 10 bambini che vivono sotto le sue cure!Lanciando lo sguardo all’interno della cucina è possibile intravedere grandi pentole sul fuoco, in cui cuoce la “catchupa”, uno stufato tradizionale dell’isola composto da un grande pesce intero con pomodori, cipolle e succo di limone. In un’altra pentola sta cuocendo il kuskus, una delicatezza che Isabel ed i suoi bimbi potranno gustarsi a cena. Le Mamme SOS di Assomada adorano viziare i loro piccoli con ricette gustose e ai bambini piace sentire il profumo di Kuskus che cuoce lentamente, per poi sedersi tutti assieme attorno al grande tavolo per assaporare il piatto con burro ed un bicchiere di latte.

Sostenere Capo Verde attraverso il sorriso dei bambiniQuesto è soltanto un piccolo quadro di quanto avviene all’interno dei Villaggi dei Bambini SOS, grazie alle donazioni dei numerosi sostenitori internazionali. Anche se miseria e povertà mettono in pericolo l’infanzia dell’isola, grazie all’impegno dell’associazione SOS locale è possibile sostenere lo sviluppo, i diritti ed i bisogni dei bambini di Capo Verde. Attraverso la gioia di questi piccoli che tornano a ridere e giocare, che possono mangiare e ricevere cure mediche, andare a scuola e vivere protetti da una Mamma e da una casa accogliente, possiamo intravedere un futuro più sereno per le future generazioni dell’arcipelago.Da più di 60 anni la famiglia SOS è impegnata in 132 paesi del mondo, aiuta ogni anno circa 72.500 minori orfani o abbandonati, così come un milione di persone  che rientrano nei suoi programmi di sostegno alle famiglie. Per maggiori informazioni sui programmi di sostegno e sull’adozione a distanza dei Villaggi dei Bambini SOS a Capo Verde, è possibile consultare il sito dell’associazione all’indirizzo www.sositalia.it

sosonluscapoverde